Villa della Dama Bianca

All’inizio del 500 nasceva come corte costruita in muratura e fortificata da un recinto di alte mura, nel tempo si trasformò in una villa confortevole con camere, cantine una rimessa per le carrozze un fienile e la stalla. Le pareti e i soffitti sono affrescati, ha dei bellissimi bassorilievi e travi a vista decorati.

Questa villa viene chiamata “la villa della Dama bianca” grazie a una leggenda che viene narrata da moltissimi anni.

Di notte nel parco si aggira un fantasma che canticchia una ninna nanna, sarebbe lo spirito di una ragazza rapita dal signore della villa e rinchiusa all’interno dell’edificio, si vestiva solo con indumenti bianchi. Pare si consolasse pensando al suo bambino da cui era stata strappata, si racconta che una notte la giovane volesse scappare ma inciampò e morì annegata nel laghetto del giardino.

Ci troviamo qui in una giornata calda di primavera,  la villa è davanti a noi, bella imponente e sembra non esser passato così tanto tempo, non è molto rovinata almeno vendendola all’esterno, dentro è completamente vuota di arredi ma incredibilmente piena di storia con affreschi in ogni stanza, ovviamente consumati dal tempo ma comunque incantevoli. Ai piani superiori si iniziano a vedere i cedimenti e molti crolli, purtroppo anche questo incantevole luogo ha il suo destino scritto e la sua vita ormai è al capolinea.

Visita la foto gallery completa.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre foto metti un like alla
nostra pagina Facebook ed iscriviti al Canale

Anche se dalle nostre foto e dal nostro video potrebbe non sembrare, questi luoghi son davvero molto pericolosi, pertanto vi invitiamo a non imitarci, ed anche se noi sappiamo bene quello che facciamo la percentuale di rischio in questi luoghi è davvero altissima anche per noi