La Scuola dei Bimbi Divisi

Non mi era mai capitato di vedere una scuola divisa per sesso, un ingresso per i maschi ed uno per le femmine e pensare che fino a poco più della metà dello scorso secolo nelle scuole venivano divisi i bambini dalle bambine, i maestri erano rigidi, severi e usavano spesso maniere un po’ troppo borderline, rivedendo questo luogo mi è tornata in mente una vecchia canzone dei Pink Floyd “The Happiest Days Of Our Lives” poi susseguita da “The Wall” altro capolavoro del gruppo rock britannico famoso della seconda metà degli anni sessanta, malgrado il titolo che tradotto significa “I giorni più felici della nostra vita” in quei testi veniva descritta la sofferenza dei ragazzi che a scuola venivano maltrattati dagli insegnanti.

Proprio i primi versi del testo dicono:

“When we grew up and went to school
There were certain teachers who would
Hurt the children in any way they could”

“Quando siamo cresciuti e siamo andati a scuola
C’erano certi insegnanti che avrebbero
Ferito i bambini in qualsiasi modo possibile”

Non sono qui per giudicare se quegli insegnamenti erano migliori o meno di quelli di oggi, (anche se ai giovani di adesso gli starebbe bene qualche sculacciata), è che rivedendo una struttura del genere mi ha fatto fare un viaggio nel tempo, immaginando quegli anni severi.
Onestamente siamo venuti fin qui sperando di trovare una scuola ancora con qualche arredo, in realtà l’edificio l’abbiamo trovato completamente spoglio a parte all’ultimo piano dove probabilmente ci viveva il o la custode, qui son rimaste poche cose e veder qualche giocattolo e qualche scarpina ormai sepolta dal guano dei piccioni ci ha fatto un po’ di tenerezza.
Purtroppo non tutte le esplorazioni sono affascinanti, ma abbiamo pur sempre documentato l’ennesimo luogo in stato d’abbandono.

Visita la foto gallery completa.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre foto metti un like alla
nostra pagina Facebook ed iscriviti al Canale

Anche se dalle nostre foto e dal nostro video potrebbe non sembrare, questi luoghi son davvero molto pericolosi, pertanto vi invitiamo a non imitarci, ed anche se noi sappiamo bene quello che facciamo la percentuale di rischio in questi luoghi è davvero altissima anche per noi