La casa della Venere

La villa nasce nel 600 circa, immerso nel suo giardino  c’è un piccolo oratorio, la villa è un semplice edificio con scala interna a chiocciola di tipo palladiano, all’interno del primo e secondo piano è decorata con affreschi del XVII secolo di scene sacre e mitologiche, e motivi ornamentali di paesaggi. La villa è un esempio di continuo ampliamento e rimodernamento che attraversa almeno due secoli: dalla metà del quattrocento, quando la casa è formata da un solo corpo su piano seminterrato.

Piano terra, primo piano e soffitte, collegati da una scala esterna alla struttura cinquecentesca, segnata dallo sterro e dalla liberazione del seminterrato, che diviene piano terra, e dalla costruzione della scala a chiocciola che collega i piani principali. L’ampliamento seicentesco è costituito dall’innalzamento dell’altezza delle soffitte e la loro trasformazione in secondo piano nobile, collegato al primo attraverso la rampa rettilinea della scala, in origine in legno e oggi in pietra, l’inserimento della decorazione alle aperture del suddetto piano nei modi tipici del secolo. All’interno del giardino è situata la barchessa e il piccolo oratorio.

Quella di oggi è stata un’esplorazione sofferta, si sofferta dal punto di vista della ricerca. Vista per la prima volta in una foto su Instagram, ci siamo messi subito a ricercare questa villa credendo come al solito che trattandosi di villa le ricerche si portassero a termine molto facilmente, purtroppo la storia è andata in tutt’altro modo e le ricerche sembravano doversi chiudere con il fallimento. Onestamente non è che siamo tipi che si scoraggiano facilmente e se è il caso muoviamo mari e monti per raggiungere i nostri nobili scopi, ma questa volta assurdamente non trovavamo la sua ubicazione esatta malgrado avessimo individuato la zona. Poi unendo tutte le nostre forze con i soliti e immancabili e fedeli amici Zhurbex e Urbex Venezia l’abbiamo trovata, ma questa volta dobbiamo ringraziare Roberto Giannese.

Proprio Zhurbex assieme al cugino Albus310 si uniscono a noi in questa esplorazione e pensate un po’ non l’avrei mai e poi mai detto che all’interno di quell’edificio/villa ci fossero stati tanti affreschi, siamo rimasti estasiati e molto felici di esser riusciti in questa impresa tanto sofferta.

Visita la Foto Gallery Completa.

Se ti piacciono i nostri articoli e le nostre foto metti un like alla nostra pagina Facebook ed iscriviti al Canale.